BANDO ARCHE’

Desideriamo informarvi che è stato pubblicato ieri mattina – 30 luglio 2019 –  il Bando “Archè – nuove MPMI – soste­gno alle Start Up lombarde in fase di avviamento e con­solidamento” che prevede la concessione di contributi a fondo perduto per il sostegno a MPMI e Liberi professionisti nella fase di avvio e consolidamento della propria attività.

La misura – che vede accolte alcune sollecitazioni avanzate dalla nostra Organizzazione – ha una dotazione finanziaria di 16 milioni di Euro (Fondi POR FESR 2014-2020) ed è articolata in due sottomisure:

MISURA A

Risorse 6 mln € (di cui 1 mln € dedicato alle Start up innovative iscritte presso la sezione speciale delle CCIAA)
Beneficiari – MPMI (tutti settori economici escluse quelle con Ateco 55 Alloggio) e Liberi professionisti che hanno avviato l’attività da massimo 2 anni.
Contributo Contributo a fondo perduto al 40% fino ad un massimo di 50.000 € a fronte di uninvestimento minimo di 30.000 €
Interventi e spese ammissibili  

– Acquisto di nuovi impianti, attrezzature, materiali, macchinari hardware e software;

– Spese di adeguamento impianti e ristrutturazione funzionale dei locali (escluso spese tecniche e di progettazione);

-Spese di locazione/noleggio per attrezzature e laboratori/sedi operative;

-Spese di personale (max 20%);

– Acquisto licenze e servizi software, compreso lo sviluppo di siti web;

– Servizi di consulenza (max 2%)

 

Sono ammissibili spese a partire dal 10 maggio 2019, data di pubblicazione dei criteri.

MISURA B

 

Risorse 10 mln € (di cui 2 mln € dedicati alle Start up innovative iscritte presso la sezione speciale delle CCIAA)
Beneficiari – MPMI (tutti settori economici escluse quelle con Ateco 55 Alloggio) e Liberi professionisti che hanno avviato l’attività da più di 2 anni e fino ad un massimo di 4 anni
Contributo Contributo a fondo perduto al 50% fino ad un massimo di 75.000 € a fronte di uninvestimento minimo di 40.000 €
Interventi e spese ammissibili  

– Acquisizione sedi produttive, logistiche, commerciali;

– Acquisto brevetti, licenze e servizi software;

– Spese deposito marchi e brevetti;

– Servizi di consulenza;

– Spese di personale;

– Acquisto di impianti, attrezzature, materiali macchinari, hardware e software;

– Spese adeguamento impianti.

Sono ammissibili spese a partire dal 10 maggio 2019, data di pubblicazione dei criteri.

Per poter accedere al contributo le MPMI e i Liberi professionisti dovranno avere – alla data di presentazione della domanda – i requisiti previsti dal Bando.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 di mercoledì 2 ottobre fino alle ore 12.00 di venerdì 15 novembre 2019.

Articoli correlati