15 Luglio 2024 7:14

Cerca
Close this search box.

BANDO RIFUGI 2024

Data apertura

10/07/2024

Data chiusura

31/10/2024

La misura promuove interventi di realizzazione, ampliamento, manutenzione straordinaria e ristrutturazione ai fini dell’innovazione tecnologica, della riqualificazione, della sicurezza, dell’accessibilità, dell’efficientamento energetico e della mitigazione dei fenomeni naturali, di rifugi alpinistici e rifugi escursionistici ed interventi ad essi complementari, secondo le finalità previste dalla Legge Regionale 1 ottobre 2015 n. 27 e in coerenza con il Regolamento Regionale 5 agosto 2016 n. 7.

Giorni
Ore
Minuti
Secondi
5.000.000,00 euro

Possono presentare domanda i gestori o i proprietari di rifugi alpinistici ed escursionistici ubicati in Comuni montani o parzialmente montani, di cui agli artt. 31 e 32 della L.R. 1 ottobre 2015 n. 27, che sono regolarmente iscritti nell’Elenco regionale dei Rifugi Alpinistici e Rifugi Escursionistici, secondo quanto previsto dall’art. 35 della legge e in possesso di tutti i requisiti previsti dalla predetta normativa regionale alla data di presentazione della domanda.

I beneficiari possono essere soggetti pubblici, associazioni e soggetti privati.

Le associazioni e i soggetti privati devono soddisfare, pena la non ammissibilità delle domande, le seguenti condizioni:

– associazioni:

  • esistenza di contratto di Associazione in forma scritta, mediante atto pubblico registrato presso l’Ufficio del Registro;
  • essere in possesso del Codice Fiscale e partita IVA;
  • risultare iscritte presso il REA (Repertorio Economico Amministrativo) della Camera di Commercio territorialmente competente;

– soggetti privati:

  • risultare iscritti e in attività presso il Registro delle imprese o il REA della Camera di Commercio territorialmente competente;
  • essere in possesso di partita IVA.

Sono ammissibili al finanziamento le seguenti tipologie di spesa:
a) spese afferenti ai lavori e forniture utili e pertinenti alla realizzazione degli interventi;
b) costi della sicurezza non soggetti a ribasso d’asta;
c) somme a disposizione quali:
1. spese tecniche, spese di acquisizione di servizi professionali (es. progettazione, DL, perizie, studi) nel limite del 10% dell’importo totale di cui alla lettera a) + b) esclusa IVA;
2. spese di acquisizione delle aree su cui è previsto l’intervento, accatastamenti, indennizzi e di allacciamento ai pubblici servizi;
3. oneri connessi alle procedure di progettazione e affidamento dei lavori, comprensivi di incentivi per funzioni tecniche svolte dal personale interno, ai sensi del Codice dei Contratti Pubblici;
4. imprevisti (max 10% dell’importo di cui alla lettera a) + b) esclusa IVA);
5. pubblicizzazione atti di gara;
6. spese per la pubblicizzazione del contributo assegnato con il presente bando secondo
le modalità di cui al successivo punto D.1, nel limite massimo di euro 500,00
(cinquecento), IVA inclusa;
7. spese per collaudo tecnico-amministrativo, collaudo statico e altri eventuali collaudi
specialistici;

Sovvenzione a fondo perduto. Per singolo rifugio è possibile presentare una sola domanda di contributo anche riguardante diverse tipologie di intervento; il contributo massimo concedibile è pari a 300.000,00 euro, fatti salvi i limiti derivanti dal Regime di Aiuti di Stato applicabile. Il contributo minimo concedibile per singola domanda è pari a 25.000,00 euro. Nei limiti di contribuzione sopra indicati, ogni soggetto richiedente può presentare più domande nel limite dell’importo massimo di contributo complessivo di 600.000,00 euro.

La domanda deve essere presentata esclusivamente mediante la piattaforma Bandi e Servizi di Regione Lombardia

Procedura valutativa a graduatoria

RISPETTARE L’AMBIENTE

ANCHE CON PICCOLI GESTI

Questa schermata consente al tuo monitor di consumare meno energia quando il computer sta inattivo o quando ti allontani.

Per riprendere la navigazione ti basterà cliccare sulla X in alto.