DA REGIONE MISURE POSITIVE PER GARANTIRE SICUREZZA DELLE IMPRESE NELLA “FASE DUE”

Misure importanti per garantire una Fase Due dell’emergenza Covid-19 nel pieno rispetto delle norme di sicurezza” questo il commento di Carlo Massoletti, vicepresidente di Confcommercio Lombardia, dopo l’approvazione da parte della Giunta regionale lombarda dei criteri per il bando “Safe Working – Io riparto sicuro” e del nuovo Bando Distretti del Commercio.

Si tratta – spiega Massoletti – di azioni efficaci che rispondono alle nostre richieste di incentivi a fondo perduto. In un momento di grave crisi di liquidità, infatti, va data la possibilità di ripartire in piena sicurezza”

I provvedimenti approvati dalla Giunta di regione Lombardia – rileva Confcommercio Lombardia – rispondono alle necessità di una nuova fase, che disegna una prospettiva di fare impresa legata alla socialità di quartiere, alla trasformazione digitale, alla sostenibilità. “Un’occasione straordinaria – afferma Massoletti – per rendere i Distretti del Commercio protagonisti di quella che potrà essere la ‘nuova normalità’”.

Per Confcommercio Lombardia il nuovo bando sui Distretti del Commercio riconosce la bontà del lavoro e di un’intuizione ormai decennale che ha indubbiamente funzionato: dalla loro nascita sono state investite in Lombardia risorse per oltre 70 milioni e si è generata una leva economica di oltre 220 milioni di euro, con importantissime ricadute sul territorio.

“Oggi si conferma una volta di più come questa sia sempre stata una scelta giusta e lungimirante. Dall’emergenza, d’altronde – conclude Massoletti – non si può uscire da soli, ma bisogna uscirne insieme, presto e sicuri”.

Stati generali patto per lo sviluppo, Massoletti: “Priorità rilanciare commercio nei centri urbani”

Il vicepresidente di Confcommercio Lombardia Carlo Massoletti è intervenuto alla riunione degli Stati Generali del Patto per lo sviluppo lombardo nella sede di Regione Lombardia.

Tra le priorità sottolineate nel corso dell’intervento: il rilancio del commercio nei centri urbani attraverso il sostegno alle aggregazioni di imprese, la definizione di nuovi canali di accesso al credito per le MPMI, il potenziamento e l’evoluzione dei Distretti del Commercio come veri “cluster” di programmazione e rigenerazione urbana.

“Inoltre” ha sottolineato il vicepresidente Massoletti “sarà fondamentale che la prossima programmazione Comunitaria tenga in considerazione il ruolo strategico del Turismo, supportandolo attraverso opportune risorse, così come dovranno essere sostenuti i Distretti del Commercio, sempre più luoghi di innovazione anche in ottica smart city”