SI! LOMBARDIA, AVVISO 2 TER – CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LAVORATORI AUTONOMI

La Giunta Regionale ha approvato lo stanziamento di 13,5 milioni di euro per l’avvio della misura “SI! Lombardia – Avviso 2 ter” rivolto ai lavoratori autonomi con partita I.V.A. attiva non iscritti al Registro delle imprese e non ricompresi nelle precedenti misure “Avviso 2” e “Avviso 2 – bis”.

Nel file scaricabile qui le categorie di beneficiari individuate che riceveranno un contributo una tantum di 1.000 euro.

Come per le altre due misure (Avviso 2 e Avviso 2 -Bis) per ottenere l’indennizzo i beneficiari dovranno dichiarare di aver subito un calo di fatturato/corrispettivi di almeno un terzo nel periodo 1° marzo – 31 ottobre 2020, rispetto al medesimo periodo del 2019 o, in alternativa, aver attivato la partita IVA a partire dal 1° gennaio 2019.

Le domande potranno essere presentate a partire dal prossimo 22 febbraio alle ore 11.00 fino alle ore 17.00.

SI! LOMBARDIA, AVVISO 2 – CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LAVORATORI AUTONOMI

L’avviso 2 della misura “Sì! Lombardia” è rivolto ai lavoratori autonomi con partita IVA individuale attiva non iscritti al Registro delle Imprese particolarmente colpiti dalle restrizioni imposte dal contenimento del contagio del Covid-19.

Le agevolazioni consistono nella concessione di un contributo a fondo perduto una tantum a titolo di indennizzo per la situazione di particolare disagio, senza vincolo di rendicontazione di spese connesse. La dotazione finanziaria complessiva è di 14 MIL. euro.

BENEFICIARI

Il contributo è riservato ai lavoratori autonomi con partita IVA individuale attiva non iscritti al Registro delle Imprese che esercitano in via prevalente l’attività in uno dei settori riportati nell’Appendice 1 (SCARICABILE QUI), sulla base del proprio codice ATECO prevalente comunicato all’Agenzia delle Entrate e risultante dai dati in possesso dell’Agenzia medesima.

– filiera eventi (congressi, matrimoni, cerimonie, …)
– filiera trasporti persone
– filiera sport e intrattenimento bambini
– filiera attività culturali
– commercio al dettaglio in sede fissa di abbigliamento e calzature
– ambulanti con posteggi in aree di eventi, stadi e concerti
– commercio effettuato per mezzo di distributori automatici
– servizi degli istituti di bellezza
– operatori settore turistico.

CONDIZIONI, DOMANDE E CARATTERISTICHE DEL CONTRIBUTO

I lavoratori autonomi devono avere avuto un calo di fatturato di almeno un terzo da misurare sul periodo marzo-ottobre 2020, confrontato con il medesimo periodo marzo-ottobre 2019. Tale requisito non è richiesto alle partite IVA attivate dal 1° gennaio 2019.

L’importo del contributo è di 1.000 euro.

Le domande per accedere al contributo potranno essere presentate dall’11 gennaio 2021 nelle tre finestre sotto riportate fino alle ore 17.00 del 15 gennaio 2021

Per presentare la domanda rivolgiti alla tua Associazione di riferimento

MATERIALE

SCARICA ELENCO CODICI ATECO (APPENDICE 1)

CONTRIBUTI REGIONALI A FONDO PERDUTO, NUOVI BENEFICIARI E FINESTRE PER LE DOMANDE

Con delibera n.4059 del 16 dicembre 2020 la Giunta regionale ha approvato la terza edizione della misura “Sì! Lombardia”, rivolta alle microimprese particolarmente colpite dalle restrizioni imposte dal contenimento del contagio del Covid-19.

Di cosa si tratta?

Le agevolazioni consistono nella concessione di un contributo a fondo perduto una tantum a titolo di indennizzo per la situazione di particolare disagio, senza vincolo di rendicontazione di spese connesse. La dotazione finanziaria complessiva è di 30.951.816 euro.

L’importo del contributo è di 1.000 o 1.500 o 2.000 euro, secondo quanto indicato nell’allegato A alla delibera.

Chi può ricevere il contributo?

Possono presentare domanda di contributo le microimprese operanti nei seguenti settori, con codice Ateco primario riportato nell’allegato A alla delibera (che puoi trovare qui)

  • Filiera della produzione tessile e calzature
  • Attività artigianali
  • Filiera di servizi per eventi, comunicazione, marketing, pubblicità e altri servizi alle imprese
  • Intermediari, agenti e rappresentanti
  • Commercio all’ingrosso
  • Commercio al dettaglio in sede fissa
  • Filiera attività culturali e dello spettacolo
  • Filiera servizi alla persona
  • Filiera della somministrazione, ristorazione e intrattenimento.

Quando è possibile presentare la domanda?

Le domande per accedere al contributo potranno essere presentate dal 18 dicembre 2020 nelle 3 finestre sotto riportate, secondo le modalità specificate nell’avviso 1 ter:

  • finestra 1, Filiera della produzione tessile e calzature, Attività artigianali, Filiera di servizi per eventi, comunicazione, marketing, pubblicità e altri servizi alle imprese, Intermediari, agenti e rappresentanti, domande dal 18/12/2020 ore 11
  • finestra 2, Intermediari, agenti e rappresentanti, Commercio all’ingrosso, Commercio al dettaglio in sede fissa, Filiera attività culturali e dello spettacolo, Filiera servizi alla persona, domande dal 18/12/2020 ore 15
  • finestra 3, Filiera della somministrazione, ristorazione e intrattenimento, domande dal 19/12/2020 ore 11

Tutte le finestre si chiuderanno il 23 dicembre alle ore 13, salvo precedente esaurimento delle dotazioni finanziarie assegnate alle singole finestre.

Contestualmente è prevista la riapertura degli Avvisi 1 e 1 bis da giovedì 17 dicembre ore 11.00 a lunedì 21 dicembre ore 13.00.

Per la presentazione delle domande rivolgiti alla tua Associazione di riferimento

DOCUMENTI

SCARICA ALLEGATO A

 

 

CONTRIBUTI REGIONALI SI!LOMBARDIA POSITIVI, MA ATTENZIONE A IMPRESE RESTI ALTA

“Un nuovo provvedimento importante e positivo che questa volta include, tra gli altri, anche il comparto della ristorazione, uno tra i più duramente colpiti da crisi e calo dei fatturati”. Così Confcommercio Lombardia e Fipe (la Federazione Italiana Pubblici Esercizi) Lombardia si esprimono sui nuovi contributi a fondo perduto stanziati dalla Regione con l’ulteriore estensione della misura “Si!Lombardia”.

“Si tratta di un apprezzato segnale di attenzione da parte della Regione e, in particolare, degli assessori Davide Caparini e Alessandro Mattinzoli” commenta Confcommercio Lombardia. “Positiva, inoltre, l’inclusione di numerose filiere di commercio all’ingrosso, così come la riapertura delle precedenti finestre di presentazione delle domande che consentirà anche a chi non aveva fatto in tempo di poter richiedere i contributi a fondo perduto”.

“Non dobbiamo dimenticare però che il momento è ancora drammatico. Questa nuova estensione di ‘Si!Lombardia’ sarà certamente una parziale boccata di ossigeno, ma resta il fatto che l’entità delle perdite per la ristorazione è elevatissima” puntualizzano Confcommercio Lombardia e Fipe Lombardia. “Per un’impresa su quattro negli ultimi mesi i fatturati sono crollati di più del 50%, e sarà così anche fino a marzo per un’impresa su tre. C’è inoltre grande preoccupazione per il possibile nuovo giro di vite sulle attività previsto nell’imminente periodo delle feste a pochi giorni dall’avvio in Lombardia della zona gialla, prospettiva che genera instabilità e incertezze sulla tenuta dell’intero comparto”. “Come se non bastasse, l’andamento dei consumi legati al Natale in Lombardia è fortemente negativo, con un calo di 1,6 miliardi rispetto a dicembre 2019”.

“Per questo accogliamo con favore le azioni di ristoro come quella prevista da Regione Lombardia, ma ribadiamo – concludono Confcommercio Lombardia e Fipe Lombardia – che l’attenzione nei confronti delle imprese deve restare alta. Occorre garantire risposte veloci e concrete per migliaia di attività che meritano di avere una reale prospettiva di futuro”.

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO SI!LOMBARDIA: TRA I BENEFICIARI INCLUSA ANCHE RISTORAZIONE

La Giunta regionale ha approvato la nuova edizione del bando SI! Lombardia che, con un importo di € 30.951.816, prevede l’estensione della platea dei beneficiari dell’indennizzo a fondo perduto.

L’Avviso 1 ter aprirà venerdì 18 dicembre alle ore 11.00 con chiusura mercoledì 23 dicembre alle ore 13.00.

Nei beneficiari dei contributi a fondo perduto da 1000 a 2000 euro sono ricomprese le seguenti filiere:

  • Somministrazione, ristorazione e intrattenimento (ristorazione, gelaterie, pasticcerie, bar, discoteche)
  • Produzione tessile e calzature
  • Attività artigianali (panetteria fresca, paste alimentari, tappezzerie, lavanderie industriali, lavanderie e tintorie)
  • Servizi per eventi, comunicazione, marketing, pubblicità, e altri servizi alle imprese (costruzione nca, design)
  • Intermediari, agenti e rappresentanti
  • Commercio all’ingrosso (prodotti lattiero-caseari, oli e grassi, prodotti tessili, tessuti, abbigliamento, camicie, calzature merceria e filati)
  • Commercio al dettaglio in sede fissa (computer, elettronica di consumo, elettrodomestici, mercerie, profumerie, erboristerie)
  • Attività culturali e spettacolo
  • Servizi alle persone (barbieri e parrucchieri)

SCARICA QUI L’ELENCO COMPLETO DEI CODICI ATECO DELLE ATTIVITA’ AMMESSE

Contestualmente è prevista la riapertura degli Avvisi 1 e 1 bis da giovedì 17 dicembre ore 11.00 a lunedì 21 dicembre ore 13.00.

Per informazioni e per la presentazione delle domande rivolgiti alla tua associazione di riferimento.

SI! LOMBARDIA: NUOVO STANZIAMENTO, SI ALLARGA LA PLATEA DEI BENEFICIARI DEI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

Approvata dalla Giunta Regionale una nuova edizione della misura “Sì! Lombardia”. Si allarga la platea dei beneficiari dei contributi a fondo perduto una tantum, come indennizzo a seguito della crisi legata all’emergenza covid-19. Tra le nuove attività ristorate rientrano, ad esempio, la filiera dell’ingrosso e gli agenti di commercio.

La dotazione finanziaria complessiva  del nuovo stanziamento è di 43.706.316,00 euro.

SCARICA QUI L’ELENCO DEI NUOVI BENEFICIARI DEI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

La presentazione delle domande è avviata in sei finestre, come di seguito specificato, ciascuna destinata a specifiche filiere e gruppi di beneficiari di attività, come indicato nell’elenco scaricabile sopra.

• Finestra 1- dal 9 dicembre 2020 ore 11.00: quota riservata € 5.152.456,00;

• Finestra 2 – dal 9 dicembre 2020 ore 15.00: quota riservata € 6.002.968;

• Finestra 3 – dal 10 dicembre 2020 ore 11.00: quota riservata € 10.741.600,00;

• Finestra 4 – dal 10 dicembre 2020 ore 15.00: quota riservata € 7.303.849,00;

• Finestra 5 – dal 11 dicembre 2020 ore 11.00: quota riservata € 7.707.243,00;

• Finestra 6 – dal 11 dicembre 2020 ore 15.00: quota riservata € 6.798.200,00.

La domanda deve essere presentata online, per assistenza contatta la tua Associazione di riferimento