19 Giugno 2024 19:50

Cerca
Close this search box.

AGGIORNAMENTO CONSEGNE A DOMICILIO: LOMBARDIA PRESENTA ISTANZA DI REVOCA DECRETO DEL TAR

La Regione Lombardia ha presentato un’istanza di revoca del decreto del presidente del Tar con il quale “e’ stata disposta la sospensione parziale dell’ordinanza n.528 del 11 aprile 2020 di Regione Lombardia nella parte in cui consente la consegna a domicilio da parte degli operatori commerciali al dettaglio”.

La Regione continua a ritenere utile e necessario consentire la consegna a domicilio per dare la possibilita’ ai cittadini di superare alcune delle difficolta’ emerse in questo periodo di restrizioni” scrive Regione Lombardia in una nota.

In riferimento alla possibilità di effettuare il servizio a domicilio, riportiamo di seguito quanto scritto sul sito del Governo relativamente all’applicazione dei DPCM


http://www.governo.it/it/faq-iorestoacasa

I negozi e gli altri esercizi di commercio al dettaglio che vendono prodotti diversi da quelli alimentari o di prima necessità e che quindi sono temporaneamente chiusi al pubblico, possono proseguire le vendite effettuando consegne a domicilio? 
Sì, è consentita la consegna dei prodotti a domicilio, nel rispetto dei requisiti igienico sanitari sia per il confezionamento che per il trasporto, ma con vendita a distanza senza riapertura del locale. Chi organizza le attività di consegna a domicilio – lo stesso esercente o una cd. piattaforma – deve evitare che al momento della consegna ci siano contatti personali a distanza inferiore a un metro.


 

Share the Post:

RISPETTARE L’AMBIENTE

ANCHE CON PICCOLI GESTI

Questa schermata consente al tuo monitor di consumare meno energia quando il computer sta inattivo o quando ti allontani.

Per riprendere la navigazione ti basterà cliccare sulla X in alto.