15 Luglio 2024 6:35

Cerca
Close this search box.

PUBBLICATO BANDO “STOREVOLUTION” PER COMMERCIO AL DETTAGLIO – DOMANDE A PARTIRE DAL 10 SETTEMBRE 2018

Pubblicazione testo del bando aggiornato PUBBLICATO BANDO “STOREVOLUTION" PER COMMERCIO AL DETTAGLIO - DOMANDE A PARTIRE DAL 10 SETTEMBRE 2018

Aggiornamento 29 luglio

Informiamo che la DG Sviluppo Economico a seguito delle richieste di chiarimento ricevute – in particolare per quanto riguarda i destinatari della misura – ha pubblicato l’allegato testo aggiornato del bando StorEvolution nel quale vengono specificati i codici Ateco G47 esclusi dalla misura.

In particolare, viene specificato che non potranno presentare domanda di contributo le MPMI con i seguenti codici Ateco:

  • 47.8 (commercio al dettaglio ambulante e tutti i sottodigit)
  • 47.91.10 (commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet)
  • 47.91.20 (commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione)
  • 47.91.30 (commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono)
  • 47.99.10 (commercio al dettaglio di prodotti vari, mediante l’intervento di un dimostratore o di un incaricato alla vendita -porta a porta-).

Scarica il testo aggiornato

 

è stato pubblicato sul Burl il Bando “StorEvolution” che stanzia 9,5 mln € per la concessione di contributi a fondo perduto per l’innovazione e la digitalizzazione delle imprese del settore Commercio.

BENEFICIARI MPMI commerciali al dettaglio in sede fissa (Ateco G47), in forma singola o aggregata, aventi sede legale e/o operativa e almeno un punto vendita in Lombardia.

 

 

PROGETTI REALIZZABILI

 

ORGANIZZAZIONE DEL BACK-END (processi di interazione retailer- fornitori o processi interni del retailer)

a)      Soluzioni per la fatturazione elettronica

b)      Sistemi di business intelligence

c)      Soluzioni per incrementare le performance del magazzino

d)      Sistemi di monitoraggio dei clienti in negozio

 

SVILUPPO DI SERVIZI DI FRONT-END E CUSTOMER EXPERIENCE nel punto vendita

a)      Sistemi per l’accettazione di sistemi di pagamento innovativi

b)      Totem e touchpoint

c)      Sistemi di cassa evoluti

d)      Mobile POS

e)      Digital signage

f)       Vetrine intelligenti, specchi e camerini smart

g)      Realtà aumentata

 

OMNICANALITÀ CON INTEGRAZIONE CON LA DIMENSIONE DEL RETAIL ON LINE

a)      Sviluppo di canali digitali (pre-vendita e post-vendita)

b)      Sviluppo di app e mobile site

c)      Siti e-commerce

 

SPESE AMMISSIBILI a)      Acquisto di arredi (max 30% del valore del progetto e solo nel caso di ristrutturazioni totali del punto vendita);

b)      Opere edili, murarie e impiantistiche (solo nel caso di ristrutturazioni totali del punto vendita);

c)      Acquisto di macchinari, attrezzature e hardware necessari alla realizzazione del progetto;

d)      Acquisto di software e licenze software necessari alla realizzazione del progetto;

e)      Acquisto di servizi e consulenze (max 20% del valore delle spese di cui alle lettere b, c, d);

f)       Acquisto di servizi di formazione (max 20% del valore delle spese di cui alle lettere c e d).

 

NB: le spese relative ad arredi, opere edili, murarie e impiantistiche non potranno superare il 50% del costo totale del progetto.

 

AGEVOLAZIONE Per le domande presentate da imprese in forma singola:

– l’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili;

– il limite massimo di contributo concedibile è pari a 20.000 euro;

– il valore minimo degli investimenti deve essere pari a 10.000 euro.

 

Per le domande presentate da imprese in forma aggregata (minimo 6 imprese):

– l’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 60% delle spese ammissibili;

– il limite massimo di contributo concedibile è pari a 60.000 euro per aggregazione;

– il valore minimo degli investimenti deve essere pari a 20.000 euro.

 

Le agevolazioni saranno concesse alle imprese beneficiarie nei limiti previsti dal regime de minimis (200.000 € di contributi pubblici nell’arco degli ultimi tre esercizi finanziari).

TIPOLOGIA DELLA PROCEDURA L’assegnazione del contributo avverrà sulla base di una procedura valutativa “a sportello” secondo l’ordine cronologico di invio telematico della richiesta.

 

Per quanto riguarda le tempistiche sarà possibile presentare le domande, come da nostra richiesta, a partire dalle ore 12.00 di lunedì 10 settembre 2018 e fino alle ore 12.00 di mercoledì 10 ottobre 2018.

Rispetto ai contenuti, è stato confermato quanto anticipato:Per quanto riguarda le tempistiche sarà possibile presentare le domande, come da nostra richiesta, a partire dalle ore 12.00 di lunedì 10 settembre 2018 e fino alle ore 12.00 di mercoledì 10 ottobre 2018.

Scarica FAQ StorEvolution (aggiornamento 20 giugno 2018)

 

Share the Post:

RISPETTARE L’AMBIENTE

ANCHE CON PICCOLI GESTI

Questa schermata consente al tuo monitor di consumare meno energia quando il computer sta inattivo o quando ti allontani.

Per riprendere la navigazione ti basterà cliccare sulla X in alto.